itsqenfrderoes
FacebookTwitterLinkedinRSS FeedPinterest

Soluzioni per i Debiti col fisco e altri enti

Come si legge tutti i giorni sui giornali da un po’ di tempo a questa parte, lo stato Italiano ha incrementato notevolmente la lotta all’evasione per recuperare denaro, e per fare questo ha dotato l’Agenzia delle Entrate di sistemi di controllo innovativi e all’avanguardia oltre che rafforzato lo scambio d’informazione tra i vari Enti.

Tutto ciò ha portato ad un molteplice aumento di controlli e di richieste di tributi a tutti noi contribuenti, a volte giuste e a volte no.  Se qualcosa che vi viene richiesto (tasse, imposte, sanzioni, cartelle esattoriali ecc.) lo ritenete ingiusto o illegittimo, sappiate che i nostri avvocati sono totalmente a vostra disposizione per offrirvi una CONSULENZA GRATUITA per valutare la vostra posizione debitoria, ed eventualmente visto che la legge lo permette, Opporsi, Diminuire, Posticipare, Rateizzare ed in alcuni casi Annullare i debiti con enti quali Fisco, Agenzia delle Entrate, Equitalia, INPS, INAIL, Enti pubblici, Societa’ di riscossione tributi e qualsiasi altro Ente statale / regionale / provinciale / comunale.

 

Di seguito sono riportate ed elencate alcune ricorrenti problematiche rilevate dall’analisi relative alle cartelle esattoriali che permettono di opporsi ed adirittura annullare quanto ingiustamente viene chiesto di pagare:

  • mancata notificazione dell’avviso bonario prima della cartella esattoriale;
  • mancato rispetto da parte del concessionario dei termini per l’iscrizione a ruolo del credito;
  • mancata conservazione delle relate di notifica da parte del concessionario;
  • errata notificazione da parte del concessionario (es. notifica per posta al posto che con i messi notificatori);
  • mancata indicazione del responsabile del procedimento o mancata sottoscrizione;
  • prescrizione della cartella;
  • mancata indicazione degli interessi applicati.

Ecco qui di seguito elencate alcune azioni che i nostri legali convenzionati possono compiere a difesa della vostra posizione debitoria nel confronto dello Stato e di tutti gli altri Enti di Riscossione:

  • Opposizione a:
    • atti di pignoramento
    • cartelle esattoriali (anche con scaduti i termini)
    • accertamenti del Fisco
    • Commissione Tributaria Regionale, Provinciale e Cassazione
  • Accertamento con Adesione
  • Ricorso in autotutela
  • Ricorso al Capo dello Stato
  • Rateizzazione dei debiti fino a 72 mesi

Contattaci al numero verde


Non aspettare ancora e CHIAMA IL NUMERO VERDE cliccando qui 800.96.04.96 , ogni istante è importante e non puoi perderlo per pensare a cosa fare. I nostri legali ti spiegheranno GRATUITAMENTE come agire SUBITO per proteggerti oggi ed anche in futuro da imprevedibili e negativi eventi che ti possono rovinare la vita.


Noi tutti di Tutela Debiti vogliamo semplicemente aiutarti a capire gli errori che hai commesso, per poterti poi indicare come risolverli nei termini di legge, così da non trovarsi ancora in futuro con le stesse problematiche, e soprattutto, insegnarti come tutelare i tuoi beni per non correre il rischio di perdere tutte le tue proprietà faticosamente guadagnate nel corso della vita.

 

Ultima notizia

Sforbiciata a metà dei debiti. Ecco il p…

Un semplice tratto di penna che libera un consumatore dalla metà dei debiti. Un'assoluta anteprima per l'ordinamento italiano, poco conosciuta che ha visto omologato oggi a Pistoia, grazie al M.d.C...

Debiti col Fisco, uno su due paga a rate

Equitalia. «Più del 50% delle riscossioni è avvenuto tramite un dilazionamento» Gli italiani pagano a rate i debiti con il fisco, anche se di piccolo importo. Nell’anno che si è...

Anatocismo: banca condannata a risarcire…

Grande svolta in ambito di anatocismo bancario: il Tribunale di Treviso (sezione di Montebelluna, Giudice Susanna Menegazzi) con la sentenza n. 1101/13 del 10/6/13 ha condannato Banca Intesa a...

Le Iene e il tasso di usura delle banche

La Iena Luigi Pelazza ha indagato sui tassi di interesse delle banche e ha rilevato che in molti casi, sui prestiti che le banche hanno fatto in ...

Nella Legge di Stabilità 2013: possibile…

Equitalia fa un passo indietro sulle cartelle pazze; infatti saranno gli enti creditori ad occuparsi del diniego o dell’accoglimento della domanda di sgravio, alla società di riscossione rimarranno in gestione...