itsqenfrderoes
FacebookTwitterLinkedinRSS FeedPinterest

Esasperato da Equitalia, fa denuncia per usura

Nicola Bevilacqua è un imprenditore di 36 anni: ha ricevuto una cartella esattoriale da 170 mila euro

Alla fine, davanti a una cartella esattoriale da 170 mila euro, ha presentato denuncia contro Equitalia Nord, accusando l'agenzia di usura. Nicola Bevilacqua è un imprenditore di 36 anni, originario di Domodossola, da tempo trasferito a Treviso. Si sente "vittima", esasperato dal fisco, inseguito da pesanti cartelle esattoriali. Ed è per questo che, in pochi fogli dattiloscritti, attraverso il suo legale Marco Viggiani chiede che Equitalia Nord venga perseguita per usura.

Era il 2004 quando ha aperto una società che, tramite Internet, forniva informazioni sull'intrattenimentio "Ho interrotto quell'attività nel 2008, non ho più emesso fatture anche se la società non è mai stata chiusa. Intanto - racconta - mi sono dedicato a un altro lavoro , impegno che mi ha anche portato spesso all'estero". Poi, sono iniziati i problemi: "E' entrato in scena l'Ufficio delle entrate che ha avviato degli accertamenti e iniziato a contestarmi un reddito presunto di 50 mila euro l'anno sulla base dell'attività della mia società". Un'attività cessata però nel 2008: il primo choc è stata una cartella esattoriale da 70 mila euro. Il secondo, un maxi pignoramento per un totale di 170 mila euro, somma che Equitalia Nord vuole recuperare ora tramite terzi, bloccando quindi i pagamenti che Bevilacqua riceve attraverso il suo nuovo lavoro per una ditta che opera in Italia nel campo delle energie
rinnovabili.

Il braccio di ferro l'ha portato a presentare una denuncia al commissariato di Domodossola attraverso il suo legale, Marco Viggiani: "Il problema non si pone tanto con l'Ufficio delle entrate - spiega l'avvocato - col quale possiamo comunque impostare un dialogo sugli accertamenti eseguiti nei quattro anni consecutivi. Si tratta invece di capire come Equitlia, sulla scorta di un debito con l'Ufficio entrate, abbia potuto far lievitare la somma attraverso gli interessi e l'aggio che gli spetta per la riscossione. E' una cosa da farsi venire un infarto - aggiunge - edè questo che ci ha portato a denunciare Equitalia Nord perché riteniamo applichi tassi usurai".

tratto da lastampa.it

Contattaci al numero verde


Non aspettare ancora e CHIAMA IL NUMERO VERDE cliccando qui 800.96.04.96 , ogni istante è importante e non puoi perderlo per pensare a cosa fare. I nostri legali ti spiegheranno GRATUITAMENTE come agire SUBITO per proteggerti oggi ed anche in futuro da imprevedibili e negativi eventi che ti possono rovinare la vita.


Noi tutti di Tutela Debiti vogliamo semplicemente aiutarti a capire gli errori che hai commesso, per poterti poi indicare come risolverli nei termini di legge, così da non trovarsi ancora in futuro con le stesse problematiche, e soprattutto, insegnarti come tutelare i tuoi beni per non correre il rischio di perdere tutte le tue proprietà faticosamente guadagnate nel corso della vita.

 

Ultima notizia

Sforbiciata a metà dei debiti. Ecco il p…

Un semplice tratto di penna che libera un consumatore dalla metà dei debiti. Un'assoluta anteprima per l'ordinamento italiano, poco conosciuta che ha visto omologato oggi a Pistoia, grazie al M.d.C...

Debiti col Fisco, uno su due paga a rate

Equitalia. «Più del 50% delle riscossioni è avvenuto tramite un dilazionamento» Gli italiani pagano a rate i debiti con il fisco, anche se di piccolo importo. Nell’anno che si è...

Anatocismo: banca condannata a risarcire…

Grande svolta in ambito di anatocismo bancario: il Tribunale di Treviso (sezione di Montebelluna, Giudice Susanna Menegazzi) con la sentenza n. 1101/13 del 10/6/13 ha condannato Banca Intesa a...

Le Iene e il tasso di usura delle banche

La Iena Luigi Pelazza ha indagato sui tassi di interesse delle banche e ha rilevato che in molti casi, sui prestiti che le banche hanno fatto in ...

Nella Legge di Stabilità 2013: possibile…

Equitalia fa un passo indietro sulle cartelle pazze; infatti saranno gli enti creditori ad occuparsi del diniego o dell’accoglimento della domanda di sgravio, alla società di riscossione rimarranno in gestione...